Home » Caratteristiche » Inviare newsletter » Uso del pre-header

Il pre-header nelle newsletter

I vantaggi dell’impostare il pre-header nelle newsletter:

  • Aggiunge informazioni all’oggetto
  • Visibile prima dell’apertura dell’email
  • Può contenere fino a 255 caratteri
  • Personalizzabile in ogni newsletter
Pre-header

Come aumentare il tasso di aperture delle newsletter con il pre-header

L’oggetto è un elemento decisivo delle newsletter: deve convincere i destinatari ad aprire e leggere il messaggio. Concisione e brevità sono le principali caratteristiche di un oggetto ben formulato. Cosa fare se l’oggetto però non basta per contenere le informazioni principali? In questi casi può essere utile impostare un pre-header nelle newsletter; spesso sottovalutato tra gli elementi di una newsletter, può contribuire notevolmente a far aumentare il tasso di aperture e, più in generale, la performance delle campagne di email marketing.

Il pre-header delle newsletter è un campo testuale visualizzato su alcuni client di posta al momento della ricezione della newsletter. Insieme all’oggetto serve ad anticipare al lettore i contenuti della newsletter ed è per questo decisivo per l’apertura della newsletter.  Inserire e ottimizzare il pre-header non è dunque affatto marginale nella creazione di una newsletter. Efficaci sono soprattutto i pre-header che forniscono informazioni aggiuntive all’oggetto dell’email, ad esempio la scadenza di una determinata promozione o le prossime offerte in arrivo – nel caso di negozi online.

In molti casi il pre-header viene sprecato per rimandare alla versione web della newsletter o viene utilizzato per inserire nuovamente l’oggetto. Personalizzare il pre-header delle newsletter è invece fondamentale; qui devono essere inserite informazioni aggiuntive e complementari all’oggetto e che soprattutto invoglino i destinatari ad aprire la newsletter. Con Newsletter2Go il link alla versione web può essere inserito tranquillamente nella newsletter, lasciando così spazio alle informazioni più importanti nel pre-heder della newsletter.

A seconda del client di posta e dei dispositivi di lettura utilizzati, per il pre-header vengono visualizzati dai 50 ai 100 caratteri. Ottimizzare il pre-header significa quindi mettere all’inizio le informazioni principali: come per l’oggetto, anche per il pre-header, i caratteri potrebbero non essere visualizzati per intero se superano quelli consentiti dal client o dal dispositivo utilizzato. Questi variano infatti notevolmente da un client o da un dispositivo all’altro: sugli smartphone, ad esempio il numero dei caratteri visualizzati è estremamente ridotto.

Poiché la maggior parte delle newsletter oggigiorno sono lette su dispositivi di lettura mobili, il pre-header delle newsletter dovrebbe tendere all’assoluta brevità.  Solo in questo modo si può avere la certezza che tutte le informazioni più importanti siano sempre visualizzate.

Infine, con Newsletter2Go puoi personalizzare anche il pre-header delle email: come per l’oggetto, qui puoi inserire il nome o la città del destinatario. In alcuni casi, essendo meno invadente, personalizzare il pre-header risulta più efficace che personalizzare l’oggetto delle email.

Newsletter2Go utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore. Se continui a navigare su questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookies. Acconsento.