Registrati gratis Login
Home » Caratteristiche » Certificazioni » Autenticazioni DKIM, Sender ID e SPF

Invio newsletter con DKIM, Sender ID e SPF

Vantaggi dell’invio di email autenticate:

  • Maggiore sicurezza di invio
  • Miglioramento della reputazione
  • Riduzione del rischio di segnalazioni spam
  • Miglioramento delle percentuali di consegna
Firme DKIM-Sender-ID-e SPF

Invia le tue newsletter con la firma DKIM e migliora il tasso di consegne

Con Newsletter2Go puoi autenticare le tue email immettendo un campo SPF, un Sender ID o usando la procedura DKIM.

Sender ID usa un record DNS nel dominio del cliente, che consente al server email di Newsletter2Go di usare come mittente un indirizzo email dello stesso dominio. L’autenticazione DKIM funziona in modo simile e richiede l’immissione di un record DNS sul relativo dominio.

Usare una procedura di autenticazione del mittente con DKIM, Sender ID e SPF significa aumentare notevolmente il tasso di consegne delle campagne di email marketing. L’invio di newsletter con firma DKIM aumenta notevolmente le possibilità che questa raggiunga la casella di posta in entrata dei tuoi destinatari: il cui server riesce, infatti, a identificare chiaramente il mittente ed evita che possa essere segnalato come spam.

Per il server del provider di posta elettronica ricevente diventa infatti chiaro che l’email è stata inviata da un dominio autenticato e sicuro. La procedura di certificazione DKIM impedisce inoltre che mittenti non autorizzati usino il tuo nome per inviare email. Sul nostro blog ti diamo altri consigli su come migliorare le percentuali di consegna delle tue newsletter.

La certificazione delle email con la firma DKIM non basta

Sebbene la procedura di certificazione DKIM sia altamente raccomandata, da sola non è sufficiente a massimizzare le percentuali di consegna. Per farlo è necessario utilizzare anche altri sistemi di verifica, tra cui l’autenticazione SenderID e l’autenticazione Record SPF. Ecco nel dettaglio le differenze.

Autenticazione del mittente email con DKIM

DKIM è l’acronimo di “DomainKeys Indentified Mail” sviluppato da Cisco e Yahoo come protocollo di identificazione del mittente delle email. DKIM viene utilizzato come procedura di verifica anche da Gmail. Se per l’invio di newsletter utilizzi la certificazione DKIM, sul tuo dominio viene inserito un record DNS. Questo record contiene una delle due chiavi auto-generate con le quali vengono firmate e verificate le email in uscita. Questa firma ha un duplice vantaggio: impedisce ai destinatari di ricevere posta indesiderata e consente ai mittenti di migliorare le percentuali di consegna.

Certificazione Record SPF

L’abbreviazione SPF sta per “Sender Policy Framework” e si riferisce a una procedura per impedire la falsificazione o l’uso non autorizzato degli indirizzi email. Il sistema di autenticazione Sender ID usa un record DNS nel dominio del cliente che mostra quali sono gli insdirizzi IP che possono inviare email con quell’indirizzo mittente. Questo, a sua volta, consente al server di posta di Newsletter2Go di usare come mittente un indirizzo email con tale dominio. Una volta salvati i server d’invio di Newsletter2Go, le percentuali di consegna delle newsletter aumenteranno. SPF viene utilizzato da molti provider di posta come Gmail o Yahoo.

Autenticazione Sender ID

Sender ID è una procedura basata su quella SPF ed è a questa complementare. Contrariamente a SPF, con la procedura Sender ID viene verificato anche l’indirizzo del mittente contenuto nell’header dell’email, alle volte diverso da quello visualizzato al momento della ricezione dell’email. Per questo l’uso della procedura di verifica Sender ID può migliorare le percentuali di consegna.

Verifica DMARC opzionale

DMARC è una procedura basata su SPF e DKIM ed è una nuova procedura che sta guadagnando sempre più consensi in tutto il mondo per la sua capacità di massimizzare le percentuali di consegna. A differenza delle procedure standard, in caso errore di autentificazione, al mittente viene inviato un messaggio di notifica da parte del destinatario. Attualmente questa nuova procedura è utilizzata da Gmail, Microsoft e Yahoo. Con Newsletter2Go la procedura DMARC può essere associata all’uso di indirizzi IP dedicati.

Newsletter2Go utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore. Se continui a navigare su questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookies. Acconsento.