Prova ora Login

Il valore dei buoni sconto per i consumi delle famiglie italiane

BEM__Newsletter2Go_studio_voucher

Lo studio di BEM Research e Newsletter2Go mostra l’importanza dei buoni sconto ricevuti via email per le famiglie italiane

La collaborazione fra BEM Research e Newsletter2Go ha permesso di analizzare quando i buoni sconto inviati tramite newsletter influenzino gli acquisti degli italiani.

Le due domande principali dello studio

Per scoprire di più sugli acquisti fatti dagli italiani una volta ricevuto un buono sconto via email, abbiamo avviato, in collaborazione con BEM Research, un sondaggio: attraverso Google Consumer Surveys sono state poste, fra il 25 e il 27 maggio 2018, due domande significative a un campione di 1000 utenti.

Le domande riguardavano:

  • La frequenza con la quale si sono effettuati degli acquisti servendosi di un buono sconto ricevuto negli utlimi 3 mesi.
  • L’importo medio speso utilizzando un buono sconto negli ultimi 3 mesi.

Agli utenti che rispondevano di non aver mai acquistato qualcosa tramite newsletter abbiamo chiesto il perché.

Il 54,4% degli intervistati ha comprato prodotti servendosi di un buono sconto ricevuto tramite newsletter negli ultimi 3 mesi.

Quanti italiani hanno usato un buono sconto negli ultimi 3 mesi?

Il primo dato rilevante è che la maggioranza (il 54,4%) degli intervistati ha comprato prodotti servendosi di un buono sconto ricevuto negli ultimi 3 mesi. Dei rimanenti, una buona parte (25,1%) non ha fatto acquisti perché non ha trovato nulla d’interessante mentre la minoranza perché non riceve e non è interessato alle newsletter (20,6%). Comprare beni e prodotti online servendosi di un buono sconto è quindi una pratica che interessa la maggiorparte degli italiani. Dallo studio è anche emerso che la propensione all’acquisto non è omogenea in tutto il Paese, bensì cambia da regione a regione.

Quante volte hanno cliccato su “acquista ora”?

Per quanto riguarda la frequenza, la maggioranza (38,1%) ha dichiarato di aver fatto acquisti tramite newsletter 1 o 2 volte negli ultimi 3 mesi. L’11,4% degli utenti ha comprato beni dalle 3 alle 5 volte. Solamente l’1,7% ha comprato beni più di 10 volte anche se il 3,2% ha dichiarato di aver effettuato acquisti dalle 6 alle 10 volte negli utlimi 3 mesi.

Hanno speso tanto utilizzando un buono sconto?

Dal punto di vista prettamente monetario, la maggioranza (30,6%) ha fatto acquisti spendendo meno di 50 Euro, seguita da un gruppo cospiquo di persone (17,5%) che ha speso fra i 50 e 99 Euro. Solo l’1,1% ha affermato di aver speso più di 500 Euro.

Leggi ora lo studio completo sui buoni sconto!

Lo studio sull’impatto delle newsletter sui consumi delle famiglie italiane è davvero interessante e permette di capire ancora più a fondo le abitudini d’acquisto del Bel Paese. Per leggere quanto emerso nel dettaglio potrai scaricare ora il testo completo ed originale!

Whitepaper_studio_cover Newsletter2Go

Lo studio nato dalla collaborazione fra Newsletter2Go e BEM Research mostra l’impatto dei buoni sconto ricevuti tramite newsletter per gli acquisti delle famiglie italiane.

Über den Autor

Margherita Grizzo
Online Marketing & Content per Newsletter2Go

War der Beitrag hilfreich?

Thank You!

Lascia un commento

Newsletter2Go utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Continuando a navigare su questo sito, si accetta l'uso dei cookie. Accetto.