Ecco come scrivere un oggetto delle newsletter efficace

Come migliorare oggetto newsletter- Newsletter2Go

Diversi consigli su come scrivere un oggetto efficace

Per chi lavora nel modo dell’e-commerce è ormai diventato impensabile fare a meno dell’invio di newsletter. Ma per ottenere i risultati desiderati bisogna fare attenzione ai dettagli. In questo articolo ci soffermeremo su uno dei principali responsabili del maggiore o minore tasso di apertura delle newsletter: l’oggetto.

L’oggetto della newsletter: i nostri consigli

Chi usa la rete per offrire e vendere i propri prodotti deve scegliere come oggetto della propria newsletter una combinazione di parole che attiri immediatamente l’interesse di chi legge e che eviti che la newsletter venga cestinata senza nemmeno essere aperta. Con una specificazione: la funzione delle campagne di email marketing nell’ambito dell’e-commerce non è tanto quella di indurre i destinatari ad aprire e leggere la newsletter, quanto quella di indurli a comprare il prodotto o i servizi in essa pubblicizzati.

1. Come stimolare  i lettori ad aprire la newsletter e a effettuare acquisti

Per raggiungere questo obiettivo è importante suddividere i propri contatti in gruppi sulla base dei diversi comportamenti d’acquisto e mettere in atto quanto segue:

  • Scegli un oggetto della newsletter efficace e che sia coerente con i contenuti. Ad esempio: se invii una newsletter ad una cliente che compra esclusivamente scarpe da ginnastica, è altamente consigliato esplicitare ogni riferimento a questo tipo di prodotti già nell’oggetto dell’email scrivendo ad esempio “È arrivata la nuova collezione di scarpe da corsa“. In questo modo aumenta la probabilità che apri la newsletter e che compri qualcosa sul tuo sito.
  • Metti in atto strategie di cross selling. Se un cliente ha appena acquistato una macchina fotografica, nella newsletter successiva offri gli accessori combinabili e, anche in questo caso, esplicitalo nell’oggetto dell’email.
  • Informa i tuoi clienti sin dall’oggetto della tua email sui saldi di fine stagione o su offerte promozionali. Ad esempio “Giacche trend a prezzi ancora più bassi“.
  • Indica la durata della promozione nell’oggetto della newsletter per stimolare il lettore a comprare subito quanto offerto: “Saldi di fine stagione: sconto del 30% su tutte le sedie valido solo fino alle 23:59 di oggi!“. Indicando la durata della promozione il lettore è sicuramente più sollecitato ad aprire subito la newsletter che, diversamente, potrebbe restare non letta.

2. Personalizzare l’oggetto e aumentare il tasso di apertura

Mostra ad ogni singolo destinatario che non è solo uno tra tanti e rivolgiti a loro per nome nell’oggetto della newsletter. La newsletter sembrerà così davvero personale e il destinatario si aspetterà dei contenuti altrettanto personalizzati.

Se conosci la data di nascita dei tuoi destinatari, ricorda di inviare una newsletter di auguri. Sfrutta questa possibilità per rivolgerti in modo ancora più diretto e personale ai tuoi clienti e fallo già nell’oggetto della tua email “Tanti auguri Sig. Rossi! Festeggiati con...”. Scegli un software, come Newsletter2Go,  che ti consenta di inviare email di auguri in modo automatico. L’e-commerce offre infinite possibilità di invio di buoni sconto in occasione di ricorrenze particolari, come i compleanni. In questo modo non solo farai felici i tuoi clienti, ma aumentano anche le probabilità che il buono sconto venga realmente utilizzato.

3. Evita termini facilmente classificabili come spam

Chi vende online spesso cerca di attirare l’attenzione dei propri clienti con offerte super vantaggiose o con regali. Bisogna tuttavia far attenzione alla scelta di parole appropriate: parole come “gratuito”, “gratis” , “regalo” nell’oggetto della newsletter aumentano le possibilità che questa venga classificata come spam. Evita, dunque, questi termini se non vuoi che la tua newsletter finisca nello spam dei tuoi destinatari.

4. Usa parole ad effetto

Inviare newsletter professionali non significa inviare newsletter noiose o estremamente formali. Stupisci i tuoi destinatari con un oggetto dell’email ad effetto: “Alzarsi al mattino è un’impresa da leoni? Da oggi 30% di sconto sulle sveglie …”. Metti in gioco la tua creatività, poni domande, usa modi di dire che fanno riferimento al prodotto offerto. È sicuramente più invitante comprare da chi sa come relazionarsi con i propri clienti.

Come scrivere l’oggetto della newsletter e aumentare il tasso di aperture

Formula l’oggetto delle tue newsletter in modo coinciso e accattivante. Solletica la curiosità dei lettori e il desiderio di maggiori informazioni. Inviare una newsletter con un oggetto consistente è il primo fattore di successo delle campagne di email marketing. Pensa agli interessi dei tuoi gruppi target e rivolgiti a loro in modo diretto con un oggetto della newsletter efficace. Ricorda, infine, che nell’e-commerce più che il tasso di aperture vale quello delle conversioni: non importa tanto quante persone aprono la tua newsletter quanto il numero dei destinatari che alla fine acquista il prodotto o il servizio pubblicizzato.

Più di 150 esempi di oggetti per le tue email

Vuoi scoprire di più sul tema? Abbiamo scritto un whitepaper per te in cui potrai trovare più di 150 esempi di oggetti per le tue email!

Whitepaper 150 oggetti newsletter - Newsletter2go

L’oggetto delle newsletter gioca un ruolo fondamentale. Scopri come scrivere l’oggetto giusto e aumentare le conversioni. Scarica anche i nostri 150 esempi di oggetti per le tue email!

Über den Autor

Angela Antonicelli
Country Manager Italia

War der Beitrag hilfreich?

Thank You!

Lascia un commento

Newsletter2Go utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Continuando a navigare su questo sito, si accetta l'uso dei cookie. Accetto.