Registrati gratis Login
Home » Blog » La conversione nell’email marketing [parte 3/4] – Migliorare le conversioni con la grafica

La conversione nell’email marketing [parte 3/4] – Migliorare le conversioni con la grafica

14/10/2015

Ottimizzazione_grafica

Negli ultimi articoli abbiamo messo in luce l’importanza dell’email marketing per l’ottimizzazione del tasso di conversione. In questo articolo vogliamo andare ancora più nello specifico e illustrare in che modo, migliorando le newsletter, è possibile migliorare le conversioni. Una design accattivante e una grafica d’impatto posso facilitare la lettura, indurre più facilmente a cliccare sui link e avere in ultimo un ritorno in termini di fatturato. Per ottimizzare al meglio una campagna di email marketing occorre quindi iniziare là dove ci sono le maggiori possibilità, cioè dai contenuti e dalla grafica della newsletter.

Quali sono le possibilità di configurazioni disponibili?

Ogni singola parte della newsletter può essere configurata in modo tale da innalzare il tasso di conversione. Prime tra tutte le caselle classiche di una newsletter: la casella di testo e la casella immagini, adattabili tipograficamente e graficamente ai propri gruppi target. Anche il layout delle caselle può essere adattato, modificandone la collocazione all’interno della newsletter. Un po’ di senso grafico e un editor intuitivo è tutto quello che serve per iniziare a migliorare le campagne.

Molto importati per le conversioni solo le cosiddette Call to Action, nonché elementi cliccabili che portano il lettore ad aprire altre pagine e interagire con il sito. Del resto è proprio questo il senso delle conversioni nell’email marketing: fare in modo che i lettori di una newsletter siano inoltrati ad un sito internet. Le Call to Action (CTA) possono essere inserite in forma di tasti (“Scopri di più”, “Prenota ora”, ecc.). La forma, il colore e il testo della Call to Action sono gli elementi che maggiormente influenzano il tasso delle conversioni.
Ma altrettanto importante è la collocazione dei diversi elementi; per questo è importate studiare attentamente quali elementi collocare nell’area cosiddetta “above the fold“, cioè l’area visualizzata dal lettore all’apertura della newsletter senza dover scrollare con il mouse verso il basso. La CTA dovrebbe essere collocata in questa area o, qualora già occupata da altri elementi, dovrebbe essere messa in particolare evidenza, in modo da indurre il lettore a cliccarvi sopra.
Come la grafica influenza le conversioni nell'#EmailMarketing? Condividi il Tweet

Come si può aumentare il tasso di conversione con il design?

La parola magica è „Conversion Centered Design“, un design che ruota attorno alle conversioni che diventano dunque l’obiettivo delle newsletter. Il design e la grafica facilitare il più possibile il raggiungimento di questo obiettivo. Questo avviene in primo luogo attraverso la limitazione delle opzioni e l’uso di elementi che indirizzano alla CTA.

Ovviamente la Call to Action deve essere pensata in modo tale da indurre subito il lettore a cliccarvi, attraverso la giusta scelta dei colori, dei caratteri e di parole e espressioni adeguate e stimolanti. La scelta del colore è, in realtà, uno degli elementi meno rilevanti. Un design accattivante ha, invece, un peso maggiore: gli elementi cliccabili devono distinguersi chiaramente dal resto dell’email. Per verificare se questo avviene realmente puoi effettuare un semplice test: restringi un po gli occhi e se gli elementi cliccabili sono ancora in risalto, significa che sei sulla strada giusta.

La scelta dei colori di una newsletter e delle CTA può influenzare in modo diverso il lettore. Ogni tipo di conversione che si vuole raggiungere, ogni prodotto che si vuole vendere e ogni area di attività ha il colore che meglio gli si addice. Secondo la psicologia dei colori, ogni colore genere infatti una reazione diversa:

  • Giallo: ottimistico, chiama l’attenzione
  • Rosso: energico, mette pressione
  • Blu: ispira sicurezza e fiducia
  • Verde: opulente, rilassante
  • Arancione: aggressivo, stimolante
  • Rosa: romantico
  • Nero: forte, lussuoso
  • Lilla: rilassante
Ottimizzazione delle conversioni- uso colori

Per evidenziare con più forza la presenza di CTA si possono utilizzare elementi che richiamano l’attenzione sull’elemento cliccabile, ad esempio frecce o immagini. Anche foto e grafici possono essere utili: se una newsletter contiene la foto di una persona, come riferimento per la CTA, questa otterrà sicuramente un numero maggiore di click. La combinazione di testo e immagini deve inoltre essere ben studiata e adattarsi ai movimenti naturali degli occhi: da destra verso sinistra e dall’alto verso il basso.

Un’altra regola importante: keep it simple. Fa’ in modo che le tue newsletter siano semplici e ordinate in modo da dare maggior spazio e rilievo ai contenuti più importanti, le CTA. Lasciando degli spazi privi di testo, bianchi o colorati, gli elementi testuali presenti nell’email risaltano con maggiore facilità. Inoltre è consigliabile evitare di inserire due CTA diverse nella stessa newsletter: meglio limitarsi ad un solo elemento cliccabile, sul quale adattare la grafica e l’impostazione generale della newsletter. Per facilitare la lettura e stimolare all’azione si consiglia inoltre di limitare la lunghezza dei testi e delle immagine per evitare di dover scrollare molto con il mouse per poter leggere tutta l’email.
Piuttosto che creare una sola newsletter con diversi contenuti, è preferibile usare contenuti personalizzati e raggruppare i propri destinatari. Il tasso di conversione può aumentare notevolmente se ogni iscritto riceve una newsletter con la giusta offerta, con i giusti prodotti e con contenuti rilevanti.

Ultime ma non meno importanti sono la corretta visualizzazione e la leggibilità di una newsletter. Immagini che catturano l’attenzione dei lettori sono sicuramente importanti per migliorare il tasso di conversioni, ma possono servire a ben poco se non vengono visualizzate. Molti client di posta elettronica, ad esempio, disattivano di default le immagini, come Google Mail  – che registra d’altronde un elevato numero di account in tutto il mondo. Si rischia così che più della metà dei destinatari non visualizzi le immagini.

È importante che i lettori possano riconoscere i prodotti e le CTA anche senza le immagini. Usando il “tag-alt” per inserire le descrizioni delle immagini il lettore saprà di cosa si tratta anche in caso di mancata visualizzazione. Una newsletter deve, infatti, poter funzionare anche senza le immagini. Si sconsiglia di inserire immagini di grandi dimensioni e privi di descrizione dell’area “above the fold” per evitare che l’email appaia totalmente vuota, qualora le immagini non dovessero essere visualizzate.
Come il design e la grafica di una newsletter possono far aumentare le conversioni? #EmailMarketing Condividi il Tweet

Ci sono altre possibilità di ottimizzazione del tasso di conversione con le newsletter?

La grafica è ovviamente solo uno degli strumenti a disposizione per ottimizzare le conversioni. Vi sono molti altri modi per farlo, ad esempio inserendo nella newsletter sconti e promozioni limitati nel tempo, per invogliare ad agire il prima possibile. Questa tattica non funziona solo per i negozi online ma anche per altri settori: è più facile che white paper o e-book vengano scaricati se si offre gratuitamente il download solo per brevi periodi di tempo.

Il tasso di conversione può inoltre essere influenzato positivamente inserendo testimonianze di clienti soddisfatti, che diano al lettore una opinione “esterna” sul prodotto  e lo convincano più facilmente all’acquisto o alla conversione.

Infine, uno strumento fondamentale per venire incontro alle necessità dei singoli lettori solo le personalizzazioni. Le possibilità di personalizzare i testi, le immagini e i prodotti sono davvero molte. Per questo abbiamo pensato di dedicarvi un intero articolo e per mostrare come aumentare ulteriormente l’efficienza delle campagne marketing!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Newsletter2Go utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore. Se continui a navigare su questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookies. Acconsento.