7 consigli per migliorare il layout della tua newsletter

Consigli layout newsletter di Newsletter2Go

7 consigli per creare una newsletter dalla grafica vincente

Per raggiungere i propri obiettivi di marketing i contenuti sono importanti, ma anche l’occhio vuole la sua parte. Una newsletter anche graficamente accattivante viene accolta meglio dai lettori.

Con le newsletter in HTML si possono inserire immagini, formattare testi e link e con un buon editor per newsletter non serve nemmeno avere particolari conoscenze di programmazione. Basta mettere insieme i diversi elementi e al momento dell’invio questi saranno trasformati automaticamente in HTML. Cosa deve avere quindi una newsletter per essere professionale e al tempo stesso interessante per i lettori? Ecco i nostri 7 consigli per perfezionare il layout delle newsletter.

1. Inizia dall’alto

Quando si apre un’email lo sguardo cade direttamente sugli elementi collocati nella parte superiore, nella cosiddetta area Above-the-Fold. È proprio qui che dovrebbero essere collocate le informazioni più importanti. Anche un’immagine particolarmente efficace e accattivante può andar bene; in questo modo il lettore viene catturato e stimolato a proseguire la lettura della newsletter. L’ideale sarebbe collocare qui un tasto o un link che stimoli il lettore a interagire e che lo inoltri a altre pagine del proprio sito. Per invogliare il lettore a proseguire la lettura, l’immagine dovrebbe invitare a scrollare con il mouse verso il basso e scoprire il resto dei contenuti.

Alcuni elementi che funzionano particolarmente bene nel layout di una newsletter sono le immagini in movimento. Tra queste molto di moda sono i GIF e i cinemagraph che, a differenza dei video, partono in automatico non appena visualizzati.

2. Puntare alle conversioni

Di solito quando si invia una newsletter si vuole che chi la riceve compia una determinata azione (ad esempio, l’acquisto di determinati prodotti) e, per rendere chiaro questo messaggio, di solito si ricorre alle Call-to-Action (CTA), ovvero dei tasti con testi brevi e chiari, ad esempio “compra ora”.

Per catturare l’attenzione, le CTA devono avere alcune caratteristiche particolari: prima di tutto devono distaccarsi nella forma e nel colore dal resto del layout della newsletter, ad esempio con un colore di contrasto. In secondo luogo, devono essere posizionate in modo da essere facilmente riconoscibili e facili da cliccare. Infine il testo deve essere chiaro e efficace per fare aumentare le possibilità di successo della newsletter stessa. Un testo del tipo “scopri l’offerta” funziona di solito meglio di un generico “clicca qui”.

3. Inserire spazi bianchi nel layout della newsletter

Quando scrivi una newsletter è bene lasciare molti spazi bianchi ed evitare di inserire troppi elementi (immagini, colonne, loghi, testi) che abbiano colori e stili diversi tra di loro. Per dare ad ogni elemento la giusta importanza è fondamentale separarli tra di loro con diversi spazi bianchi.

Per quanto riguarda l’uso delle immagini, si consiglia di preferire poche immagini ma efficaci per non sovraccaricare troppo la newsletter. Se invece si vogliono pubblicizzare dei prodotti, in questo caso è meglio optare per più immagini e meno testo.

email marketing con Newsletter2Go

4. Guidare visivamente il lettore

Creando una gerarchia visiva degli elementi si migliora anche la leggibilità del testo. Questa struttura dovrebbe seguire il movimento naturale degli occhi, quindi da sinistra verso destra e dall’alto verso il basso.

Per crearla si può possono usare immagini contenenti riferimenti a linee e frecce. Se possibile, inoltre, l’attenzione deve essere sempre indirizzata verso i pulsanti di call to action (CTA) per fare aumentare le possibilità di conversione.

5. Usare i colori in modo sensato

Quando si programma il layout delle newsletter non si deve affatto sottovalutare l’effetto dei colori. Da un lato è importante attenersi al proprio corporate design per assicurare la riconoscibilità del proprio marchio. Dall’altro lato è importante anche studiare attentamente la combinazione dei colori e gli effetti che questi hanno sui lettori, come possiamo vedere qui sotto:

Per le CTA si consiglia di usare tasti colorati e usare una determinata selezione di colori o di contrasti (colori complementari o contrasti chiaro-scuro).

6. Personalizzare i contenuti

Una cosa è bene tenere sempre a mente: per quanto possa essere bella la grafica delle newsletter, i lettori hanno con molta probabilità interessi e gusti differenti. Per questo si consiglia di adattare, se possibile, il design della newsletter ai diversi gruppi target. Basta ad esempio impostare diverse immagini teaser: inserendo le dovute personalizzazioni si può fare in modo che a seconda dell’età, del sesso o della residenza, venga visualizzata un’immagine di volta in volta diversa.

7. Accertarsi della corretta visualizzazione

Anche se la newsletter viene visualizzata correttamente sul proprio schermo, non è detto che questo si verifichi anche su quello dei destinatari che potrebbero infatti avere altre dimensioni. Per far in modo che la newsletter sia visualizzata correttamente su tutti i dispositivi di lettura oltre che sui diversi clienti di posta elettronica è necessario prestare attenzione ad alcuni dettagli.

Prima di tutto dobbiamo valutare il formato della newsletter. Questa deve infatti avere la giusta dimensione. Nella maggior parte dei casi si consiglia di mantenersi tra i 500 e i 600 pixel di ampiezza, facilmente scalabile sugli smartphone – ammesso però che la newsletter sia stata programmata con un design responsivo.

Su molti client di posta elettronica le immagini spesso vengo soppresse per proteggere gli utenti dalle minacce di spam. Per questo si consiglia di associare alle immagini un testo alt che ne descriva il contenuto.

Prima di inviare definitivamente la newsletter si può, infine, verificarne la corretta visualizzazione inviando una email di prova, controllando l’anteprima sui diversi dispositivi smartphone, tablet e desktop, e facendo un test di compatibilità.

In breve: che cosa verificare per non avere problemi con le visualizzazioni e il formato della newsletter:

  • L’ampiezza non deve superare i 600px
  • Scegli un design risponsivo
  • Inserisci la descrizione dell’immagine
  • Verifica il layout della newsletter anche su tablet e smartphone

Über den Autor

Angela Antonicelli
Country Manager Italia

War der Beitrag hilfreich?

Thank You!
Comments
  1. Grazie Alessandro!

  2. Ottimo articolo, usiamo anche noi questi consigli nella newsletter della nostra associazione. Grazie

Lascia un commento

Newsletter2Go utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Continuando a navigare su questo sito, si accetta l'uso dei cookie. Accetto.