Quest’anno l’email marketing natalizio sarà più facile che mai [email marketing natalizio 1/3]

Come prepararsi alle vendite natalizie: 5 consigli

Per molti le vendite di Natale rappresentano il momento più importante dell’anno. Soprattutto i gestori di negozi online in questo periodo producono la fetta principale del fatturato annuo. Ma non sono gli unici: anche  per associazioni o ONG le festività rappresentano un’occasione importante per far sentire ai propri membri la propria vicinanza, per ringraziarli per il supporto dato nel corso dell’anno e per augurare buone feste. Le feste natalizie sono un’ottima occasione, ad esempio, per raccogliere fondi e essere piè solidali. In tutti questi casi una campagna di email marketing può essere uno strumento prezioso per amplificare ulteriormente gli effetti di un periodo già di per se propizio.

Fino ad allora i pacchi ordinati devono essere già in fase di consegna, gli auguri devono già essere stati spediti o perlomeno pianificati in modo da poter passare i giorni di festa in tutta tranquillità.

Ma come prepararsi nel modo giusto? In questo articolo vogliamo mostrare come preparare una campagna di email marketing nei tempi giusti, in modo che a Natale sia tutto pronto e che non ci si trovi con il fiato alla gola. Ecco un riassunto dei nostri 5 consigli pratici per godersi le feste in tutta tranquillità:

  1. Preparare un piano. Fissati obiettivi concreti e sfrutta al massimo le vendite pre-natalizie fino al 15 dicembre.
  2. Ripulire la rubrica. Invia newsletter di riattivazione per capire quali contatti sono ancora realmente attivi e quali invece possono essere cancellati dalla rubrica.
  3. Ordinare in tempo un modello di newsletter natalizio. Sfrutta al massimo le novità tecnologiche.
  4. Creare contenuti originali. Evita frasi standard dell’ultimo minuto.
  5. Presentare i prodotti nel modo giusto. Ricorda ai tuoi iscritti i vantaggi dei tuoi prodotti.

1. Creare un piano per l’email marketing natalizio

Tutto parte da un piano: solo ponendosi obiettivi concreti le campagne possono raggiungere i risultati sperati. Individua gli obiettivi per la tua impresa, associazione o agenzia e studia le misure da intraprendere per raggiungerli. Puoi ad esempio porti l’obiettivo di incrementare le vendite di un X % o di allargare il raggio d’azione delle tue vendite durante il periodo pre-natalizio.

Una volta fissati gli obiettivi bisogna poi passare all’azione. Consigliamo di iniziare il prima possibile per due motivi: in primo luogo, si ha sufficiente tempo per fare tutti i test necessari e, in secondo luogo, è possibile programmare le newsletter in modo che queste vengano inviate automaticamente durante le feste e che non ci si debba rimettere al computer per inviarle durante i giorni di festa.

Email Marketing natalizio

A tal proposito vale la pena fare un’analisi dell’andamento delle vendite nel corso dell’anno per capire quali sono stati i prodotti più richiesti, le campagne che hanno funzionato meglio o qual è il momento d’invio migliore per il proprio gruppo target.

Ogni campagna ha il proprio timing. Vuoi inviare offerte per l’acquisto di prodotti? Limita l’offerta ad un periodo di tempo circoscritto e sfrutta al massimo le settimane pre-natalizie. Ponendo un limite temporale gli acquisti solitamente non tardano ad arrivare. L’apice degli acquisti è infatti molto prima di quanto si creda: già a metà dicembre la maggior parte delle persone ha acquistato i propri regali.

Entro questa data anche le tue campagne di email marketing devono essere già da tempo in pieno ritmo.

2. Ripulire la rubrica

Per fortuna per aggiornare la rubrica non è necessario controllare uno per uno i singoli contatti ogni volta che si invia una newsletter. Se si inviano regolarmente newsletter con Newsletter2Go, la rubrica viene automaticamente aggiornata ogni giorno grazie ad una accurata gestione dei bounce e delle cancellazioni. Gli indirizzi email “rimbalzati”, ad esempio, vengono contrassegnati e non vengono più inseriti nella lista dei contatti delle email inviate successivamente, aumentando sensibilmente il tasso di consegna delle campagne.

Mailing list invio email Natale

Se invece si inviano newsletter solo saltuariamente nel corso dell’anno, è necessario ripulire la propria rubrica prima di programmare la campagna natalizia. Per farlo basterà inviare con il dovuto anticipo una newsletter cosiddetta di riattivazione; facile da impostare, consente di rivolgersi solo ai contatti che da tempo non hanno interagito, ad esempio, con la piattaforma di vendita.

Si può ad esempio impostare una campagna da inviare a tutti gli utenti inattivi da 3 mesi. Una volta impostata, il software controlla ogni giorno automaticamente quali sono i destinatari che corrispondono a questo criterio. Se non si inviano newsletter da molto tempo, è possibile che dopo la prima email di riattivazione si verifichi un tasso elevato di bounce, cosa piuttosto normale oltre che utile per aumentare la qualità delle liste dei contatti.

L'#emailmarketing di #Natale a portata di tutti Condividi il Tweet
Inviando offerte speciali agli utenti da tempo inattivi,  spesso, molti di questi possono interessarsi nuovamente ai prodotti, effettuare un acquisto e essere reintrodotti tra i fedelissimi.

Le festività rappresentano inoltre anche un’ottima occasione per generare nuovi iscritti. Si può ad esempio offrire uno sconto speciale a chi si iscrive alla newsletter.Con un duplice vantaggio. Da un lato si incrementano le vendite e il fatturato, dall’altro cresce il numero dei contatti in rubrica.

3. Ordinare in tempo un modello di newsletter natalizio

Le campagne natalizie non possono assolutamente prescindere da un modello di newsletter con una grafica ad hoc per le feste. Anche quest’anno Newsletter2Go mette a disposizione modelli natalizi, modificabili sulla base delle proprie necessità e del proprio design.

Se si hanno invece particolari necessità a livello di grafica o di funzioni è consigliato richiedere la realizzazione di un modello personalizzato con il proprio corporate design, a tutto vantaggio della riconoscibilità del marchio. Quanto più la grafica sarà accattivante e vicina a quella del proprio corporate design, tanto più facile sarà fidelizzare i propri contatti.

Da non sottovalutare poi il potenziale della tecnologia. Grazie al sistema a caselle utilizzato nella creazione delle newsletter con il software di Newsletter2Go è possibile personalizzare i contenuti per i singoli contatti, senza dover fare grossi interventi manuali. Può essere utile ad esempio integrare un Raccomndation Engine nella newsletter, per raccogliere le informazioni sulle attività dei clienti dalla banca dati del proprio negozio e sulla base di queste creare campagne mirate e davvero effettive.

Queste informazioni possono riguardare ad esempio gli ultimi prodotti visualizzati o i prodotti simili comprati da altri clienti.

Abbiamo notato che durante il periodo natalizio molti dei nostri clienti preferiscono inviare newsletter personalizzate. Se anche tu hai bisogno di un modello premium con funzioni particolari, non dimenticare le tempistiche. Ordina in tempo il tuo modello in modo che possa essere consegnato in tempo per l’invio delle tue campagne natalizie.

4. Creare contenuti originali

Si capisce subito se gli auguri natalizi sono stati scritti all’ultimo momento e con poca voglia. Per questo è meglio preparasi in tempo per evitare di essere scontati e ricorrere a biglietti di auguri pre-impostati scaricati da internet. Cosa fare? Ripensare ai propri clienti e ai propri obiettivi e capire in quale modo di si vogliono raggiungere quali obietti. Ecco alcune idee.

Per negozi online:

  • Calendario dell’avvento: ogni giorno un prodotto diverso con mega sconto valido per 24 ore.
  • Calendario dell’avvento „a ritroso“: una newsletter da inviare l’1 dicembre contenente 24 articoli, ognuno con una scadenza diversa fino al 14 dicembre. Il fatto che ogni giorno ci sia un prodotto in scadenza genera maggiori vendite.
  • Fare regali: ogni 10 prodotti ordinati, uno è in regalo. Anche in questo caso le vendite vedranno una notevole impennata.

Per il settore dei servizi:

  • Iniziative: creare un motto (“Mostraci come festeggi il Natale con i Tuoi colleghi”, “La tua campagna natalizia preferita”) e coinvolgere i propri clienti a partecipare.
  • Ringraziamenti: ringraziare i clienti per la fiducia data durante l’anno, con una semplice email o con un piccolo regalo.

Per associazioni e NGO:

  • Donazioni come regali di Natale: invitare a fare una donazione, come alternativa ad una classica offerta natalizia.
  • Campagna di donazione con obiettivo: indicare l’obiettivo da raggiungere a aggiornare ogni giorno i contatti sull’andamento della campagna di donazioni.
  • Aumentare le donazioni: tutte le donazioni effettuate entro una certa data saranno, ad esempio, incrementate da uno sponsor.

5. Presentare i prodotti nel modo giusto

Coloro che si iscrivono ad una newsletter non lo fanno solo per essere informati sulle novità ma anche per ricevere offerte personalizzate e sconti speciali. Le campagne natalizie devono rispondere anche e soprattutto a queste esigenze. Per centrare l’obietto occorre saper presentare i prodotti nel modo giusto.

In primo luogo consigliamo di creare liste con idee regalo per determinati gruppi target, ad esempio “i migliori regali per mamme/ nonni / migliori amici”. Con questo tipo di liste non solo si pubblicizzano i propri prodotti ma si diventa anche una fonte di ispirazione per gli iscritti. In queste email è utile puntare meno sulle caratteristiche dei prodotti e mettere invece in primo piano i bisogni dei gruppi target.

Lista prodotti consigliati - feste e auguri

Oltre ai prodotti si possono mettere a disposizione degli iscritti materiali informativi (magari pronti da molto tempo, ma mai utilizzati) in formato cartaceo, offrire spunti per le ricette delle feste o giochi di società. L’unica cosa a cui bisogna davvero fare attenzione è che i contenuti restino rilevanti per i singoli destinatari. La parola d’ordine è e resta una: segmentazione. La newsletter giusta, alla persona giusta, nel momento giusto.

Ora non resta che iniziare, approfittare di questi giorni pre-natalizi per inviare le campagne di email marketing e arrivare super rilassati alle feste. Non perdere d’occhio il nostro blog.  Nei prossimi giorni continueremo la serie dei consigli per trarre il massimo dalle campagne natalizie. 

Über den Autor

Angela Antonicelli
Country Manager Italia

War der Beitrag hilfreich?

Thank You!

Lascia un commento

Newsletter2Go utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Continuando a navigare su questo sito, si accetta l'uso dei cookie. Accetto.