Consigli last-minute per la newsletter di auguri pasquali

Consigli last minuti per la newsletter di Pasqua

Il lungo fine settimana di Pasqua è alle porte. Per chi gestisce un’attività commerciale, e non solo, è sicuramente uno dei periodi più proficui dell’anno per incrementare il proprio fatturato o la propria cerchia di lettori. Manca poco tempo? Non ci sono problemi. Ecco i nostri consigli per creare una campagna di auguri pasquali last-minute.

Sei ancora in tempo!

Verissimo. Ma è anche vero che non resta più molto tempo a disposizione per creare una campagna marketing impegnativa. Un’email può essere però lo strumento giusto per inviare i propri auguri di Pasqua ai clienti e ai sottoscrittori della propria newsletter. Per creare una newsletter di auguri ci vuole davvero poco tempo e non è necessaria una lunga e intensa preparazione.

Ci sono diversi buoni motivi per inviare una breve newsletter di auguri in occasione delle feste pasquali. In primo luogo sarà un modo per mostrare la propria presenza e fidelizzare in modo gentile e poco invasivo i propri clienti, in un momento come quello offerto dall’inizio della primavera già di per se piuttosto proficuo. In secondo luogo si può approfittare delle feste per fare un regalo (anche in forma di sconti speciali, buoni e pacchetti promozionali) ai propri clienti e ringraziali così per la fedeltà. A tutto vantaggio del Customer Engagement.

Con una newsletter last-minute si può quindi aumentare facilmente il fatturato. Inviarla ne vale davvero la pena. Soprattutto per alcuni settori una newsletter di questo tipo diventa quasi imprescindibile. Ecco alcuni esempi:

  • Ristoranti: per chi non ha ancora deciso dove pranzare il giorno di Pasqua, con la newsletter si può inviare il proprio menu di Pasqua.
  • Hotel: per chi decide all’ultimo minuto di trascorre i giorni di festa fuori casa, con la newsletter si possono inviare ai propri clienti dei pacchetti promozionali.
  • Agenzie di viaggi: per chi opta per una vacanza fuori porta, con la newsletter si possono suggerire nuovi posti da visitare.
  • Pasticcerie: per chi vuole regalare un uovo tutto personalizzato o non ha idee per il dolce di Pasqua, con la newsletter si possono inviare i propri suggerimenti o sconti speciali.
  • Negozio di giocattoli: per chi vuole rallegrare i propri piccoli con un regalo di Pasqua, con la newsletter si possono inviare sconti e novità in magazzino.

La creazione della newsletter

A cosa bisogna fare attenzione quando si crea all’ultimo minuto una newsletter di auguri di Pasqua? Prima di tutto bisogna scegliere una grafica leggera e accattivante, con un messaggio di auguri coinciso e, per rendere la procedura di creazione più semplice, utilizzare un modello di newsletter pre-impostato. Per quanto riguarda i motivi grafici, le festività pasquali offrono diversi spunti: dalle colombe, alle uova ai conigli.

È importante però che il riferimento alle festività pasquali sia ben chiaro sin dall’oggetto. Ecco alcune idee:

  • „Scopri cosa c’è nel tuo uovo di Pasqua“
  • „20% di sconto pasquale per il tuo prossimo acquisto“
  • „Approfitta della nostra offerta speciale per Pasqua“
  • „Fantastici idee regalo per il tuo cesto pasquale“
  • „Il nostro regalo di Pasqua per la tua fedeltà“

Per quanto riguarda il linguaggio della newsletter di auguri pasquali last-minute, è bene usare un linguaggio metaforico che richiami l’attenzione dei lettori e faccia sentir loro lo spirito della festa.

Pasqua significa primavera

La Pasqua coincide anche con l’arrivo della primavera e il risveglio che questa porta con sé. Le promozioni di Pasqua sono anche una buona occasione per ricordarlo. Quest’anno la Pasqua cade pochi giorni dopo l’inizio della primavera, il 20 marzo. Il cambio di stagione, le belle giornate stimolano a fare cose nuove, mettere in atto cambiamenti e festeggiare la fine dell’inverno. E approfittare di nuove offerte, anche se queste hanno poco a che vedere con le feste di Pasqua. Ecco alcuni spunti per newsletter ad hoc:

  • Negozi di moda online: per presentare i nuovi prodotti della collezione primavera-estate o idee per l’abito giusto per le feste.
  • Profumerie: per presentare le nuove tendenze della prossima stagione.
  • Fiorai: per inviare nuove offerte. Con la bella stagione aumenta infatti la voglia di circondarsi di fiori e prendersi nuovamente cura del proprio giardino.
  • Prodotti per la casa: per pubblicizzare i nuovi prodotti per le pulizie primaverili.
  • Arredamento: per inviare idee e consigli sulle decorazioni pasquali e su come preparare la casa all’arrivo della primavera.

La grafica di queste newsletter può discostarsi leggermente dal proprio stile consueto. Una grafica leggera, accattivante e che faccia presa sul proprio gruppo target unita ad uno stile floreale e primaverile sono gli elementi grafici sui quali puntare.

Quando inviare la newsletter

Sono in molti ad essere in ferie già dalla domenica delle Palme e fino al Lunedì dell’Angelo. Cosa questa da prendere in considerazione quando si pianifica l’invio della newsletter.
Se non si è fatto in tempo a creare una corposa campagna marketing non è poi così drammatico. Anche una newsletter creata last-minute e inviata una settimana prima di Pasqua può valere la pena e dare buoni risultati. Anche i lettori potrebbero infatti essere in ritardo con l’acquisto dei prodotti, con la prenotazione dell’albergo o della propria vacanza per i giorni di festa.

Indipendtemente da quanto studiata sia la strategia dietro la campagna marketing delle feste pasquali, inviare un augurio di buona Pasqua e di buona primavera ai sottoscrittori della propria newsletter non può che portare vantaggi. Ultimo consiglio: per le newsletter last-minute meglio ridurre al minimo i contenuti pubblicitari e concentrarsi su un sincero messaggio di auguri di buone feste.

Über den Autor

Angela Antonicelli
Country Manager Italia

War der Beitrag hilfreich?

Thank You!

Lascia un commento

Newsletter2Go utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Continuando a navigare su questo sito, si accetta l'uso dei cookie. Accetto.