Come generare conversioni con la newsletter di Pasqua

Newsletter Pasqua

6 consigli pratici su come creare la newsletter di Pasqua perfetta

Pasqua è un momento importante per aziende ed e-commerce grazie ai diversi giorni festivi e all’arrivo della primavera. Pasqua segna l’arrivo della bella stagione e accende la voglia di acquistare nuovi prodotti. Si tratta di un momento perfetto per offrire degli sconti o delle offerte speciali.

Pur essendo il fatturato generato durante le feste di Pasqua decisamente inferiore rispetto a quello delle feste natalizie, il periodo è sicuramente propizio per mettere in atto un’adeguata strategia di marketing. Newsletter inviate in questo periodo e che richiamano i giorni di festa possono portare ottimi risultati. Inoltre, le tradizioni legate a questa ricorrenza sono tantissime e possono essere una buona fonte di ispirazione per contenuti e grafica.

Molti prodotti possono essere presentati sul mercato solo ed esclusivamente in questo periodo: si pensi a uova di cioccolata, colombe e decorazioni pasquali. Se operi nel settore, è il momento giusto per inviare una newsletter ad hoc solo con questi prodotti. Molto amati sono anche viaggi, brevi vacanze e, più in generale, attività all’aperto – sportive e non.

Uova, fiori e coniglietti: scegli la grafica giusta per le tue newsletter di Pasqua

Una newsletter di Pasqua è buona occasione per dar libero sfogo alla tua creatività. Una volta determinato con chiarezza l’obiettivo della tua newsletter, puoi iniziare a cercare spunti per la grafica. Pasqua è spesso associata anche alla primavera, alla natura e alla famiglia. Trova le immagini che meglio si addicono alla tua newsletter, al tuo corporate design e ai tuoi prodotti, e usale per la tua newsletter di Pasqua.

Gli spunti e le idee a disposizione sono davvero tanti, oltre che essere noti a tutti quali sono i simboli e le tradizioni tipicamente pasquali. Puoi presentare, ad esempio, i tuoi articoli inserendo un richiamo al più generico tema primaverile o regalare un uovo a sorpresa simbolico contente buoni sconto per prodotti specifici. O puoi lasciarti ispirare dalle numerose ricette pasquali per creare una newsletter ad hoc che tenga ad esempio conto delle differenti tradizioni regionali.

Altri consigli su come impostare il layout delle newsletter di Pasqua

Lasciati ispirare dai classici motivi pasquali nella creazione del layout della tua newsletter e scegli quelli che meglio si addicono ai tuoi articoli, al tuo settore e ai tuoi gruppi target. A seconda del tipo di utenti, puoi scegliere un layout più o meno serio, più o meno colorato, più o meno ricco di immagini.

  • Una newsletter di Pasqua può avere il seguente formato:
  • Settore moda: tema floreale nell’immagine teaser, cesti o uova pasquali come struttura di base per presentare i prodotti
  • Settore Casa & Giardino: Foto con motivi floreali, immagini primaverili, decorazioni pasquali
  • Settore gastronomico: menu di Pasqua, uova di cioccolato, uova personalizzate o con ingredienti di elevata qualità

Per catturare l’attenzione dei tuoi destinatari puoi provare a inserire immagini dinamiche nelle tue newsletter di Pasqua. Video o gif animate sono di solito molto efficienti, in quanto aumentano l’interesse e la curiosità dei lettori. Alleggerisci i contenuti della newsletter con una gif animata sulla classica caccia alle uova o un cinemagraph con un motivo primaverile.

Stimola la curiosità dei destinatari con l’oggetto giusto

Quando scrivi l’oggetto della newsletter, è importante tenere a mente che si tratta dell’elemento decisivo in base al quale i destinatari decideranno se leggere o meno la newsletter; è importante che ne descriva i contenuti in modo sintetico e dettagliato. Il destinatario deve poter capire subito di cosa si tratta per decidere se vale la pena aprire la newsletter. In tal senso, Pasqua offre diversi trucchetti per evitare che l’email passi inosservata: caccia al tesoro, sorprese e regali sono solo alcuni spunti. Usali per l’oggetto delle tue newsletter pasquali! Usa anche qualche simbolo e non dimenticare che un oggetto breve funziona meglio di uno lungo. Attieniti ai 40-50 caratteri per avere successo.

Risultati migliori con le personalizzazioni

Un tocco personale aumenta le possibilità di successo di una newsletter; il destinatario si sente chiamato in causa in prima persona e interagisce più facilmente con i contenuti. Personalizzando il contenuto della newsletter se ne aumenta anche la rilevanza; inviare una newsletter individualizzata ai singoli destinatari significa coglierne meglio gusti e preferenze, oltre che generare più conversioni rispetto a una newsletter generica.

Nelle newsletter non può assolutamente mancare la personalizzazione del saluto iniziale, con il nome e/o il cognome del destinatario. Con Newsletter2Go basta cliccare sull’icona delle personalizzazioni e inserire il giusto segnaposto. I contenuti possono poi essere personalizzati anche sulla base dell’area geografica di residenza (“previsioni di Pasqua per NOME CITTÀ”) o delle preferenze di acquisto (“Allergia al cioccolato? Abbiamo le uova di Pasqua per voi”). Oltre a questo si possono personalizzare anche le immagini visualizzate dai diversi gruppi target. Puoi diversificare ad esempio l’immagine teaser della tua newsletter a seconda che la newsletter sia rivolta ad un pubblico maschile o femminile.

Aumenta la partecipazione dei destinatari

Crea un gioco e invita i tuoi iscritti a parteciparvi. Il tasso di conversioni ne trarrà di sicuro un notevole beneficio. Oltre a essere un tipo di interazione piacevole, aumenta anche la motivazione in caso di vittoria. Ovviamente il gioco deve essere in linea con la tua attività e con i prodotti presentati. Quanto maggiore sarà il legame tra newsletter, gioco, contenuti e prodotti, tanto migliori saranno i risultati raggiunti.

Un esempio facile da creare? Inserisci nella newsletter un determinato numero di ovetti nascosti nelle immagini o non facilmente visibili. Chiedi a tuoi contatti di contarli e inviarti il numero esatto per email. Coloro che indovineranno il numero di uova raffigurate nelle newsletter vinceranno un buono sconto sul prossimo acquisto sul tuo negozio online. Oppure inserisci un link a una pagina del tuo sito dove gli iscritti potranno beneficiare di uno sconto particolare o potranno scaricare contenuti extra.

Non dimenticare le differenze regionali

Le tradizioni di Pasqua cambiano da regione a regione e da Paese a Paese. Mentre in Italia ci si scambiano uova di cioccolato contenenti sorprese di vario tipo, nel nord Europa è molto comune la caccia alle uova, nascoste dal coniglio di Pasqua. Se invii le tue newsletter anche a livello internazionale, faresti bene a sfruttare queste differenze culturali per ottimizzare i risultati delle tue campagne. Analizza con il localizzatore geografico dove vivono i tuoi iscritti e, se necessario, segmenta i tuoi destinatari in diversi gruppi target. Questo ti aiuterà a personalizzare i contenuti e rispondere ancora meglio alle esigenze dei tuoi iscritti.

Über den Autor

Angela Antonicelli
Country Manager Italia

War der Beitrag hilfreich?

Thank You!

Lascia un commento

Newsletter2Go utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Continuando a navigare su questo sito, si accetta l'uso dei cookie. Accetto.